Monday, April 22, 2024

Aeroporti, a Trapani i voli più frequentati, a Foggia i meno frequentati: tutti i dati

Il dato mostra che gli aeroporti italiani dominati dalle low cost hanno un alto tasso di riempimento degli aerei. Ad esempio, Bergamo-Orio al Serio è terzo in Italia per volumi di traffico e si trova nella top ten dei “load factor”. Nel 2023, gli aerei in Italia hanno registrato un tasso di riempimento medio di quasi l’83%, leggermente inferiore alla media europea del 84,4% secondo la Iata, ma superiore a quella globale.

Tra gli aeroporti italiani, spicca Trapani con oltre il 92% dei sedili occupati e Ciampino seguente con quasi il 90%. Al contrario, Foggia ha registrato il tasso di riempimento più basso tra gli aeroporti analizzati, con poco più del 31%. I collegamenti nazionali in Italia hanno rappresentato circa 128 milioni dei 162,3 milioni di passeggeri totali, dei quali i due terzi tra l’Italia e l’Unione europea.

Vale la pena notare che l’incendio del terminal principale a Catania ha contribuito alla riduzione delle operazioni e, di conseguenza, al tasso di riempimento degli aerei su quel tragitto. Il city airport milanese, Linate, ha segnato un tasso di riempimento di quasi il 73%, confermando la sua vocazione più business che turistica. Complessivamente, i dati indicano una forte presenza di passeggeri negli aeroporti italiani, con una significativa differenza nel tasso di riempimento degli aerei tra i vari scali analizzati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *