Wednesday, April 17, 2024

Il contesto sociale a Sanremo e l’«effetto birignao» da Nilla Pizzi a Mahmood: semplici canzonette o qualcosa di più? – Corriere.it

Dargen D’Amico utilizza il palco di Sanremo per lanciare un appello pacifista, riferendosi a Gaza, ma viene subito rimproverato per non aver menzionato l’Ucraina. Ghali con Casa mia opta anch’egli per un pezzo di impatto, offrendo un’analisi spietata della società attuale. L’artista suscita le proteste del presidente della comunità ebraica di Milano per non aver menzionato il pogrom dei terroristi di Hamas.

Tra gli altri temi trattati a Sanremo, vi sono le periferie, gli sbarchi dei migranti, e le donne rappresentate da Fiorella Mannoia. Inoltre, Mr. Rain affronta il tema della depressione.

Le canzoni di Sanremo, nonostante possano non essere considerate le più adatte a trattare temi sociali, continuano ad affrontare argomenti importanti. Ad esempio, Dargen menziona gli sbarchi dei clandestini, BigMama parla di emarginazione e discriminazione, mentre Fiorella Mannoia con la sua Mariposa decide di rappresentare tutte le donne. Anche Mr.

Rain affronta il tema della depressione. In passato, i riferimenti a temi politici e sociali erano più diretti e condivisi, con cantautori come De André, Jannacci, Gaber e Guccini che hanno messo in musica con poesia e profondità questi temi. L’impegno sociale nelle canzoni di Sanremo ha una lunga tradizione, e non sembra essere solamente una moda del momento.

Anche nelle canzoni più leggere potrebbero essere individuati riferimenti al sociale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *